FLAUTISTA | FLAUTO DIRITTO | FLAUTO TRAVERSO | Contattaci | Links

Flauto Diritto

Mercatini di Natale

Il Flauto Diritto o Dolce

Il flauto diritto o dolce presenta una imboccatura a becco e ha consolidato le sue forme intorno al sedicesimo secolo: realizzato principalmente in legno, esso dispone di sette fori anteriori e di uno posteriore e si caratterizza per il suo suono armonioso e dolce ma dall'intensità costante.

Esso è anche conosciuto come flauto a becco per la presenza di un becco forato adoperato dal suonatore per poter riprodurre il suono desiderato. Infatti, mentre il flauto traverso è tenuto orizzontalmente dal flautista, il flauto dolce o diritto si pone frontalmente alle labbra (e ciò spiega il perchè del suo nome).

I primi tre fori partendo dall'alto si suonano con la mano sinistra e i restanti con la mano destra; il foro posteriore, altrimenti detto portavoce, è chiuso dal pollice della mano sinistra e crea note dell'ottava superiore. Il mignolo raggiunge l'ultimo foro anteriore e il flauto, per permettere al dito di toccarlo, pone questo foro al di fuori della linea degli altri fori precedenti.

Dove

Il flautista deve porre attenzione alle variazioni di pressione dell'aria perchè potrebbero verificarsi variazioni di altezza della nota da eseguire. Il flauto dolce o diritto ha goduto di ampia diffusione in epoca rinascimentale lasciando il posto al flauto traverso intorno al diciottesimo secolo quando quest'ultimo si dimostrò in molti casi più adeguato alle esigenze musicali di allora.

La difficoltà nel suonare il flauto risiede nel controllo del fiato dato che la differenza fra le ottave si origina dalla forza con la quale si immette l'aria nello strumento.

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio